ACA Agrolearia


Inno al peperone dolce

Scarica il Catalogo

L’ACA Agrolearia Colline Altinesi nasce nel 2013 ad Altino, piccolo borgo della provincia di Chieti tra i fiumi Sangro e Aventino a ridosso dell’Oasi di Serranella, area naturale protetta dal 1990. Ed è proprio questo il territorio d’elezione per la coltivazione del peperone dolce (Presidio Slow Food) che l’azienda propone seguendo l’intera filiera produttiva: dalla scelta dei semi alla raccolta, passando per selezione, trasformazione e confezionamento, al fine di garantire la tracciabilità e la qualità delle materie prime utilizzate.

Un atto di celebrazione verso il territorio e le sue peculiarità, per preservare nel tempo, lontano dalle produzioni industriali, colture autoctone, che ancora oggi, dopo secoli, ne incarnano le impareggiabili qualità. Accanto al peperone dolce, l’Aca produce anche olio extravergine di oliva. Come uno produttori di riferimento di questa particolare varità di peperone, l’azienda lo commercializza declinandolo in numerose varianti: oltre alla classica versione essicata o in polvere, il peperone dolce è utilizzato come ingrediente per diversi preparati per condire la pasta, per aromatizzare olio extravergine di oliva, dolci e la pasta.

I nostri prodotti

IL PRODOTTO

IL PEPERONE DOLCE DI ALTINO


Altino, posizionato tra i fiumi Sangro e Aventino, dà il nome a piccoli peperoni a corno di colore rosso intenso, chiamati anche peperoni “a cocce capammonte” (a testa all’insù), perché il frutto è rivolto verso l’alto.
Quando sono maturi, si raccolgono e si infilzano con un ago e dello spago all’altezza del peduncolo, in modo da creare una lunga collana chiamata “crollo”. Poi si lasciano essiccare all’aria per diversi giorni e, quando non c’è più traccia di umidità, dopo la tostatura in forno, sono pronti per la commercializzazione. I peperoni secchi, dal caratteristico sapore dolce, possono anche essere polverizzati in antichi mortai chiamati “piloni”. La polvere così ottenuta può essere usata per condire la pasta, per preparare insaccati o come ingrediente di pasta e pane, conferendo all’impasto un colore rosso vivo.
Il sapore si distingue dalle altre varietà per la maggior intensità aromatica e dalla tipica dolcezza.
L’origine di questo peperone, detto localmente anche paesanello, probabilmente rimanda all’est europeo e all’introduzione della paprika dai Balcani da parte di popolazioni slave stabilitesi nella provincia di Chieti nel XV secolo.


DOVE SIAMO

ACA Agrolearia - Contrada Briccioli 1 - Altino (CH)
 

RICHIEDI INFORMAZIONI

[contact-form-7 id=”5989″ title=”Contatto azienda”]